Crea sito

ASCOLTARE L’INAUDITO

di:

LIBRI CONSIGLIATI

Il nuovo libro di Paolo Scquizzato edito dalle Paoline: ASCOLTARE L’INAUDITO – Il Vangelo secondo Marco – pagine scelte.

Chi conosce Paolo Scquizzato sa già che da lui è lecito aspettarsi parole nuove, mai udite, o parole vecchie ma interpretate con la cultura, la sensibilità, la conoscenza, del nostro secolo e che risuonano ugualmente fresche, cariche di spinta emotiva e liberanti.

Le “sue” parole però non sono per tutti e, come lui stesso fa presente in occasione dei vari convegni che da tempo tiene in giro per l’Italia con un numero sempre crescente di partecipanti, potrebbero anche scandalizzare o turbare, ma vanno accolte come una possibilità offerta per diventare adulti nella fede. Le riflessioni di Paolo Scquizzato, che si collocano sulla strada già battuta da altrettanti illustri teologi come Spong, Ortensio da Spinetoli, de Chardin (per citarne solo alcuni) tracciano un nuovo percorso che tende a “combattere” il cosiddetto teismo, ne riconosce la fine imminente (se non già sopraggiunta) e tenta di proporre un’alternativa.
Le provocazioni di Scquizzato ci aiutano a progredire nella fede, traghettando il cristiano da una credenza popolare ereditata dai nonni (oserei dire tribale) ad una spiaggia lussureggiante dove l’adesione al progetto di Gesù Cristo ed al suo Dio, appaiono in tutta la loro bellezza e il loro splendore.

Sfogli le prime pagine e a colpire, quasi fossero veloci pennellate, sono personaggi e paesaggi che popolano le pagine del Vangelo di Marco. Veloci, dirette, sintetiche. Perché così è Marco. Capace di andare al cuore di tutto senza troppi giri di parole. Il deserto, Giovanni, il Regno, il nuovo del Vangelo… Tutto viene decisamente incontro al lettore che da quelle pagine si voglia, onestamente e silenziosamente, lasciare raggiungere. A parlare è l’inedito. A voler essere ascoltato è l’inaudito. Don Paolo Scquizzato allora attraversa tutto il Vangelo secondo Marco, commentandone oltre 50 brani, pagine scelte appunto, in modo breve ed efficace, facendo emergere quell’in-audito capace di parlare e chiamare.

Dalla prefazione: «L’esortazione di Marco è quella, una volta terminata la lettura del Vangelo, di riprenderlo in mano e riascoltarlo nuovamente, e poi ancora una volta e poi ancora, fino a quando il lettore non diventerà ciò che ha udito. Sì, noi ci trasformeremo in persone umane e complete incarnando queste parole, facendole nostre, convertendo pian piano il nostro pensiero, la logica sottesa alle scelte che compiamo, le parole che pronunciamo, gli abbracci che stringiamo.»

ASCOLTARE L’INAUDITO
LO PUOI TROVARE A PREZZO SCONTATO SU AMAZON.IT
(CLICCA SULL’IMMAGINE SOTTO PER MAGGIORI INFORMAZIONI)

I Commenti sono chiusi.