Crea sito

SCEGLI DIO SEMPRE DI NUOVO

[art. 15] – Commento alla Gaudete et Exsultate

Scegli Dio sempre di nuovo” è’ l’indicazione a mio avviso più importante presente nel n. 15 della Gaudete et Exsultate (l’esortazione di papa Francesco sulla santità).
Importante perché sta a chiarire che la nostra adesione al progetto del Padre non è un atto notarile che una volta firmato ci garantisce nei nostri diritti per sempre.
No, l’alleanza con Dio va rinnovata di giorno in giorno. Occorre sempre scegliere perché le cose cambiano, le situazioni si evolvono, la nostra stessa fede si trasforma e la nostra capacità di accogliere la Parola si ridimensiona. Ma siccome questi cambiamenti possono attuarsi sia in positivo che in negativo, sarà fondamentale per ognuno di noi scegliere su quale strada andare, sempre, di nuovo, ogni giorno, come ci suggerisce Francesco.
Per fare questo, come, in maniera molto approfondita, ci insegna Fabio Rosini nel suo ultimo libro “L’arte di ricominciare” dobbiamo capire non ciò che è “lecito” o “buono”, ma ciò che è il “mio” vero. E, siccome per scegliere occorre capire quali sono le mie priorità, dobbiamo fare attenzione perché

«le priorità non si decidono. Le priorità si riconoscono. Si accolgono. Si ammettono […] Le priorità non si scelgono, si ammettono. Quante persone sbagliano le proprie priorità! Perché le scelgono, non le accolgono


Torniamo a quello che il papa ha scritto in altre parti del documento, e cioè che il cammino di santità è personale, è unico, ed è quello che Dio ha progettato per noi. Ma se non glielo chiediamo, sarà per noi davvero difficile orientarci.

Immaginiamoci al giro d’Italia. I ciclisti fanno tappa e successivamente cercano di capire come affrontare la corsa del giorno dopo in base alle loro condizioni e ai loro risultati.
Facciamo tappa anche noi, oggi, guardiamo la strada percorsa, come l’abbiamo fatta e sopratutto capiamo dove dobbiamo andare e come affrontare il cammino che ci aspetta.
Buona giornata e… buon giro!

Se vuoi approfondire le catechesi di Don Fabio Rosini ti consiglio anche il suo primo libro sulle opere di misericordia:

Ovviamente ti consiglio anche il documento completo di papa Francesco “Gaudete et Exsultate“: